Cantieri ministeriali

Lo svolgimento di cantieri rappresenta una delle attività istituzionali di maggiore impegno sul territorio, in cui da sempre, compatibilmente con i fondi e le risorse disponibili, la Soprintendenza si è cimentata al fine di provvedere al restauro del patrimonio culturale ed indicare, per mezzo del proprio operato diretto, le buone prassi di intervento volte ad affrontare, anche in via sperimentale, le problematiche connesse al recupero conservativo e al riuso del bene culturale, nel rispetto del testo autentico dell’opera (con riferimento alla sismica, al consolidamento strutturale, al restauro delle superfici, al tema dell’impiego di nuovi materiali nell’edilizia storica, ecc.).

La pagina raccoglie, pertanto, una selezione non esaustiva ed esemplificativa di alcuni degli interventi diretti sul territorio realizzati negli ultimi anni dalla Soprintendenza con fondi ministeriali.

La sezione è in via di continua e progressiva implementazione.

 

Lentiai (BL), loc. Ronchena – Chiesa ed eremo di San Donato
Intervento di consolidamento (2006)

Vallada Agordina (BL), loc. Sacchet – Chiesa di San Simon
Restauro del campanile e della copertura della chiesa (2005)

Forno di Zoldo (BL), loc. Pieve – Chiesa di San Floriano
Restauro degli intonaci di facciata – Progetto pilota (2005, pronto intervento)

Follina (TV) – Palazzo Barberis-Rusca
Intervento straordinario per lavori urgenti di messa in sicurezza dei controsoffitti decorati di due vani del piano nobile (2017-2018, pronto intervento)

Padova (PD) – Ex Castello Carrarese
Restauro, consolidamento strutturale e recupero funzionale (2003-2014)