Giornate Europee del Patrimonio, 21-22 settembre 2019 | Le iniziative della Soprintendenza a Padova, Venezia, Montegrotto Terme, Este

 

Padova,Palazzo Folco, sede della Soprintendenza, via Aquileia 7

21 settembre, dalle 16.00 alle 20.00

Apertura al pubblico del Palazzo

Alle ore 17.30:

Il vero nel falso. Casi di collezionismo tra tutela e buone pratiche

Intervengono

Elena Pettenò, Soprintendenza
Roberto Tasinato, Soprintendenza
Luca Zamparo, Università degli Studi di Padova

Prima e dopo la conferenza sarà possibile effettuare la visita di Palazzo Folco

Il fenomeno del collezionismo di reperti di presunta natura archeologica è ampiamente diffuso e si lega, tra le altre questioni, anche al tema della falsificazione. Leggere la questione secondo la prospettiva della tutela, presentare al pubblico quali siano le buone pratiche da svolgere nel caso di possesso di reperti antichi, considerare casi di collezioni che possono ricomprendere sia reperti autentici, sia reperti non autentici, riflettere sulle forme e i modi del riconoscimento del falso e del suo possibile valore sono i temi che si desiderano proporre in questa occasione. Con un elemento aggiuntivo, la possibilità di prendere visione diretta dei reperti, esposti con tutte le garanzie di sicurezza e tutela, nel corso della conferenza.


Venezia, Giardino storico di Palazzo Soranzo-Cappello, sede della Soprintendenza, Santa Croce 770

21 settembre, dalle 10.00 alle 21.00

Apertura al pubblico del Giardino, con visite guidate alle ore 10.30, 11.30, 15.00 e 16.00

Alle ore 17.30:

Presentazione dei volumi di Daniele Zovi “Alberi sapienti e antiche foreste. Come guardare, ascoltare e avere cura del bosco” e “Italia Selvatica”

Sabato 21 settembre la Soprintendenza partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Mibac, garantendo l’apertura straordinaria al pubblico del Giardino storico di Palazzo Soranzo – Cappello a Venezia. Il giardino sarà liberamente accessibile dalle 10.00 alle 21.00, con l’opportunità di partecipare anche alle visite guidate a cura del personale interno.
Alle 17.30 sarà nostro gradito ospite all’incontro con il pubblico lo scrittore Daniele Zovi, che racconterà la sua esperienza di osservatore privilegiato della natura, maturata durante la lunga attività nel Corpo Forestale dello Stato e confluita nei volumi Alberi sapienti e antiche foreste. Come guardare, ascoltare e avere cura del bosco (Torino, Utet 2018) e Italia Selvatica (Torino, Utet 2019), presentati dai colleghi Giuseppe Rallo e Debora Tosato durante la conversazione con l’autore. I testi, corredati da un pregevole apparato fotografico, introducono in presa diretta il lettore alla conoscenza degli ecosistemi, tramite racconti di vita quotidiana, aneddoti e informazioni accattivanti che rendono accessibile e immediata la comprensione di una materia generalmente complessa e specialistica, raccontata con un linguaggio naturale e immediato.
I contenuti e le tematiche affrontate, inerenti la natura e il paesaggio, rispecchiano le finalità educative e didattiche comuni alla Soprintendenza nella tutela del territorio.


Montegrotto Terme, area archeologica di viale Stazione/via degli Scavi

22 settembre, dalle 16.00 alle 20.00

Apertura straordinaria dell’area archeologica, con visite accompagnate alle ore 16.00, 17.00, 18.00, 19.00

Iniziativa in collaborazione con l’ass.ne Lapis Archeologia


Este, area archeologica di via Santo Stefano

22 settembre, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00

Apertura straordinaria dell’area archeologica, con visita accompagnata alle ore 16.00

Iniziativa in collaborazione con l’ass.ne Studio D – Archeologia Didattica Museologia